Cerca nel sito
info@ecosviaggi.com
0963253627
Durata: 8GG-7NN
Luogo: POLONIA DAL 16 AL 23 LUGLIO O DAL 23 AL 30 LUGLIO
Prezzo: 1180€
Prenota ora!
  • 1° giorno : Italia – Polonia / Cracovia :
    Ritrovo dei sigg.ri partecipanti a Lamezia. Imbarco sul volo per Cracovia. Partenza ore 9.10. Arrivo in aeroporto di Cracovia alle 11.20. Incontro con una guida/accompagnatore polacco e trasferimento in bus in albergo. Sistemazione nella camere prenotate. Cena e pernottamento in hotel.
    2° giorno : Cracovia :
    Prima colazione in hotel.Mattino trasferimento a Lagiewniki, ( quartiere di Cracovia ) per la visita del Santuario della Divina Misericordia, conosciuto anche come il luogo del culto di S.Suor Faustina Kowalska , l`apostola della Divina Misericodia. Di seguito la visita al Santuario del Santo Giovanni Paolo II , in funzione dal Giugno 2011, presso il Centro “ Non abbiate paura “. Successivamente, visita guidata della citta` di Cracovia con il suo centro storico, dichiarato Patrimonio Unesco nel 1978 come uno dei piu` preziosi complessi architettonici del mondo. Si visteranno: la Collina di Wawel con il Castello Reale ( visita esterna ) e con l`imponente Cattedrale Reale, dove venivano incoronati e sepolti re, capi di stato e artisti. Nella Cattedrale risiedette il futuro Papa Giovanni Paolo II come vescovo e nella cripta di San Leonardo celebrò la sua prima Santa Messa. Si prosegue lungo il Tratto Reale verso la Piazza del Mercato , con breve sosta d`avanti „la Finestra Papale” presso il Palazzo Arcivescoville in via Franciszkanska 3 . In centro della piazza si estende il Mercato dei Panni – simbolo di commercio cracoviano e la Torre del Municipio. Invece nell`angolo della Piazza sorgge la Basilica di Santa Maria, con uno dei piu` preziosi capolavori dell`epoca tardogotica – altare medioevale scolpito in legno di cedro da Veit Stoss nel XIV. Pranzo in ristorante in corso delle visite. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.
    3° giorno : Kalwaria Z. – Wadowice – Wieliczka :
    Prima colazione in albergo. Mattina partenza per Kalwaria Z. , per una breve visita del Santuario della Madonna di Kalwaria con la famosa Via Crucis, luogo dove il giovane Karol Wojtyla frequentava spesso con il Suo padre. Il Monastero dei Padri Bernardini insieme al Santurio e la Via Crucis , sono state inserite sulla lista dell` Unesco nel 1999. Proseguimento per Wadowice – dove il 18 maggio 1920 nacque Papa Giovanni Paolo II. Visita al museo allestito nella casa natale di Santo Padre e la Basilica della Presentazione al Tempio della Vergine Maria ,dove fu battezzato. Pranzo in ristornate. Pomeriggio escursione a Wieliczka , per la visita della più antica miniera di salgemma d’Europa, inserita dall`UNESCO nella prima lista del patrimonio mondiale ( laghi sotterranei, celle e grotte di sale, cappelle e sculture, ed infine il capolavoro della cappella di Santa Kinga). Rientro in albergo. Cena e pernottamento in hotel.
    4° giorno : Cracovia – Auschwitz – Birkenau :
    Prima colazione in hotel. Mattino visita al quartiere ebraico Kazimierz , che per secoli ospitava la piu` grande comunita` ebraica della Polonia. Oggi al suo interno si trovano 7 sinagoghe tra cui : La Vecchia Sinagoga – prima in Polonia ( oggi museo ) , la Sinagoga Remuh – unica in funzione circondata da cimitero dove e` seppellito uno dei piu`famosi rabbini al mondo – Meses Isserles, vissuto nel Cinquecento, rinomato talmudista. Pranzo in ristorante e partenza per Oświecim ( Auschwitz in tedesco ) per la visita dell`ex campo di concentramento Auschwitz – Birkeanu , fondato dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale , oggi e` il muto testimone della tragedia umana.Rientro a Cracovia. Cena e penrottamento in hotel.
    5° giorno : Cracovia – Czestochowa :
    Prima colazione in hotel. Partenza per Czestochowa – la capitale spirituale della Polonia. Visita guidata al Santuario sul Monte Chiaro che custodisce la miracolosa immagine della Madonna Nera. Pranzo in ristorante . Pomeriggio dedicato a funzioni religiosi, preghiere personali. Cena in albergo. * Dopo la cena in hotel , c`e` possibilita` di assistere alla preghiera serale “Appello di Jasna Gora “alle 21.00 in Santuario condotta dai Fratti Paolini. Pernottamento.
    6° giorno: Czestochowa – Niepokalanow – Varsavia
    Prima colazione in hotel. In mattinata partenza per Varsavia, con la sosta a Niepokalanow , situato nei dintorni di Varsavia per la visita al Santuario dell’Immacolata. Il grandioso convento dei Francescani (uno dei piu grandi d’Europa) fu fondato da San Massimiliano Maria Kolbe, martire di Auschwitz, e conserva vari ricordi del Santo. Niepokalanów non vanta quadri miracolosi o reliquie ma la sua attrattiva e costituita dalla figura e dall’idea del padre Massimiliano. Pranzo in ristorante . Arrivo a Varsavia in tardo pomerigio, sistemazione in hotel.Cena e pernottamento.
    7° giorno : Varsavia
    Prima colazione in hotel. Mattinata incontro con una guida locale e trasferimento alla Chiesa di S.S.Kostka , vicino la quale e` colocata la tomba del Beato Padre J.Popieluszko – martire polacco, rapito ed uciso dai funzionari dei servizi speciali del regime comunista(possibile celebrare la S.Messa ).Successivamente, passeggiata per il centro storico di Varsavia , quindi : la Piazza del Mercato, il Barbacane , la Piazza del Castello dominata dal Castello Reale e la Collona di Sigismondo – uno dei maggiori simboli della citta`, Viale Krakowskie Przedmiescie ( prima parte del Tratto Reale ) lungo la quale sorgono diversi palazzi storici tra cui : il Palazzo del Presidente della Repubblica , la Chiesa di S.Anna , l`Universtita` di Varsavia e altri. Pranzo in ristorante e proseguimento della visita di Varsavia , giro in bus per i luoghi piu` significativi della storia recente di Varsavia. In corso della visita sara` possibile vedere cio` che e` rimasto del ghetto , il Monumento degli Eroi di Ghetto , Umschlagplatz ed altri luoghi legati alla storia In fine visita esterna del Palazzo della Cultura e della Scienza, enorme edificio eretto negli anni 1952-1955 , un esempio dell`architettura real – socialita monumentale. Fu donato alla Polonia dall`Unione Sovietica come il simbolo dell`amicizia tra le due nazioni. In fine, una piacevole passeggiata al Parco di Lazienki – il piu` bello complesso dei giardini di Varsavia con celebri munumenti tra cui Palazzo sull`Isola ( esterno ) – sede dell`ultimo re polacco S.Poniatowski e il monunento al grande compositore F. Chopin. Rientro in albergo. Trasferimento a Cracovia.
    8° giorno: Varsavia – Cracovia – Italia :
    Sveglia e trasferimento in APT a Cracovia per il volo di rientro delle ore 6:35 con arrivo alle 8:35 a Lamezia. FINE SERVIZI.

  • Documenti e Visti
    I cittadini italiani e dei restanti paesi UE possono visitare la Polonia con la carta d’identità valida per l’espatrio non rinnovata oppure con il passaporto. Anche i minori di 14 anni dovranno essere in possesso del loro documento; inoltre ricordiamo che sulle loro carte di identità ora sono presenti i nomi dei genitori, se invece non sono indicati gli stessi ai controlli in frontiera dovranno esibire una documentazione autenticata da cui questo si evinca (es: stato di famiglia). Per ulteriori dettagli ed informazioni sempre aggiornate rivolgetevi al vostro comune di residenza e alla questura. La Polonia fa parte dello “spazio Schengen”. La conseguenza più evidente delle disposizioni di Schengen per le persone è che non sono più tenute a mostrare il documento d’identità quando attraversano i confini degli stati firmatari.
    Rischi sanitari
    I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) in Polonia (Stato membro dell’Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie e urgenti previste dall’assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) chiamata Tessera Sanitaria. La TEAM ha sostituito il modello E111 ed è stata inviata a domicilio a tutti i cittadini italiani assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale. Ogni membro della famiglia dovrà avere la propria tessera. In caso di smarrimento potete richiederne un duplicato alla vostra ASL di residenza.
    Fuso orario
    Un ‘ ora in avanti rispetto al meridiano di Greenwich, stessa ora dell’Italia.
    Elettricità
    La rete elettrica in Polonia ha un’intensità di 220 V, 50 Hz AC
    Pesi e misure
    Sistema metrico decimale per pesi e misure.
    Clima – Quando andare
    La stagione turistica va approssimativamente da maggio a settembre e culmina nei mesi di luglio e agosto. In questo periodo le spiagge sul Baltico sono invase dai turisti, così come le località turistiche e le stazioni termali, i laghi della Masuria si riempiono di barche a vela e le montagne sono affollate. Forse il periodo migliore è la tarda primavera (da metà maggio a giugno) o l’inizio dell’autunno (da settembre a metà ottobre), quando il clima è già caldo e si svolgono molte manifestazioni culturali. In inverno fa freddo e le giornate sono corte e molti campeggi e ostelli sono chiusi, ma è comunque un buon periodo per visitare le città.
    Feste e Manifestazioni
    Con una popolazione profondamente cattolica, le celebrazioni religiose sono di grande importanza nella vita sociale polacca. Ciò è particolarmente evidente a Natale e a Pasqua, ma in qualsiasi domenica si possono apprezzare la devozione e il fervore religioso polacco. Tutte le chiese (e ce ne sono davvero tante) si riempiono durante le messe domenicali. Tra le principali manifestazioni musicali, il Festival Musicale nella Vecchia Cracovia si svolge a Cracovia ogni agosto, mentre a Wroclaw in settembre si tiene il Wratislavia Cantans, caratterizzato da oratori e cantate. Varsavia è un fiorente centro culturale, con concerti di musica contemporanea in autunno e di jazz alla fine di ottobre. Gli Incontri del teatro di Varsavia in gennaio propongono i migliori spettacoli realizzati nei teatri polacchi l’anno precedente. Il Festival del cinema polacco di Gdynia a novembre è il principale evento per le produzioni cinematografiche della Polonia. In tutta la Polonia si celebrano piccole feste locali, fiere e gare, spesso legate al folclore locale, soprattutto all’inizio dell’estate e dell’autunno
    Telefonia
    Prefisso per l’Italia: 0039
    Prefisso dall’Italia: si deve comporre lo 0048, più il prefisso della città polacca senza lo zero. I prefissi dei telefoni fissi per chiamare dall’interno sono preceduti dallo 0 (da non digitare quando si chiamano i telefoni cellulari). Buona copertura per i telefoni cellulari. I quattro operatori presenti sul mercato hanno accordi di roaming con i principali operatori italiani ed europei.
    Valuta
    ZLOTY POLACCO – 1 EURO = 4,30 ZLOTY (CAMBIO AGGIORNATO A DICEMBRE 2018)

    Suggerimenti

    Quasi tutte le città della Polonia hanno almeno un paio di sportelli bancomat, che in genere accettano carte Visa, MasterCard, Cirrus e Maestro. Il modo migliore per avere sempre denaro con voi è la carta di addebito, con cui potete prelevare contanti direttamente dalla banca o dagli sportelli bancomat. Le commissioni sono molto basse nelle grandi banche polacche (di solito da zero al 2%); informatevi presso la vostra banca sulle commissioni per le transazioni e sui limiti massimi di prelievo.

    Gli onnipresenti ‘kantor’ (uffici di cambio privato) sono i posti ideali per cambiare valuta straniera. Possono essere veri e propri uffici o semplici banchi presso le agenzie di viaggio, le stazioni ferroviarie, gli uffici postali, i grandi magazzini e gli hotel più costosi. Più vi allontanate dalle grandi città, meno ne incontrerete. In genere sono aperti dalle 9 alle 18 in settimana e fino alle 14 il sabato. I kantor cambiano solo contanti e accettano tutte le valute più importanti, specialmente euro, dollari americani e sterline. Non c’è una commissione per le transazioni e non dovrete compilare nessun modulo.

    Le carte di credito sono accettate sempre più spesso come forma di pagamento per oggetti e servizi, anche se il loro uso è ancora limitato agli esercizi commerciali esclusivi delle grandi città. Tra le carte più popolari in Polonia ci sono quelle Visa, MasterCard, Amex, Diners Club, Eurocard e Access.

    Se siete a corto di denaro, potete farvelo spedire tramite il servizio di trasferimento internazionale della Western Union (www.westernunion.com). Il denaro arriva entro 15 minuti dall’avvenuto ordine di trasferimento (al netto delle commissioni) ad una qualunque delle 30.000 agenzie Western Union sparse in tutto il mondo. Potete trovare filiali della Western Union in tutte le grandi città polacche. Per informazioni su luoghi e condizioni chiamate il numero verde 0800 120 224.

    Cultura

    Le prime manifestazioni culturali polacche risalgono all’epoca di Sigismondo I il Vecchio (1506-48), quando il latino fu gradualmente soppiantato dal polacco, nacque una letteratura nazionale e fiorì l’architettura. Altra caratteristica del periodo furono gli studi scientifici: nel 1543, l’astronomo Niccolò Copernico pubblicò De rivolutionibus orbium celestium, proponendo la folle ipotesi che fosse la Terra a muoversi intorno al Sole. Il successivo re polacco, Sigismondo II Augusto (1548-72) continuò il patrocinio delle arti e della cultura intrapreso da suo padre e i due regni furono identificati con l’età d’oro della Polonia.

    La scultura e la pittura polacca hanno temi tipicamente religiosi e in molte chiese ci sono rappresentazioni gotiche e rinascimentali della Madonna e di Cristo. La decorazione ornamentale di tombe era una specialità degli scalpellini polacchi e la loro arte è evidente nelle facciate a bassorilievo di molte case rinascimentali. Le opere secolari hanno sempre avuto carattere prevalentemente documentario, praticamente fino a oggi. Fa eccezione Zdzislaw Beksinski: nato nel 1929, ha creato un misterioso e particolare mondo onirico e da molti è considerato il migliore artista che la Polonia abbia mai prodotto.

    La Polonia ha prodotto alcuni ottimi scrittori di fiction, molti dei quali emigranti come Isaac Bashevis Singer, la cui opera ricrea in yiddish lo scomparso ambiente della Polonia ebrea. Tra i principali esponenti della cultura polacca contemporanea vi sono lo scrittore Ryszard Kapucinski, i registi Krzysztof Kieslowski (deceduto nel 1996) e Andrzej Wajda, i compositori Krzysztof Penderecki e Henryk Gorecki e il pianista Krystian Zimerman.
    Cucina
    La cucina polacca è sostanziosa, a base di dense minestre e salse, abbondanti quantità di patate e gnocchi, molta carne e poche verdure. Gli aromi caratteristici sono aneto, maggiorana, semi di cumino e funghi selvatici; tra i piatti preferiti vi sono ‘bigos’ (crauti e carne) e ‘barszcz’ (minestra di barbabietole rosse). I pasti quotidiani sono quattro: una prima colazione la mattina presto, uno spuntino leggero a metà mattinata, un sostanzioso pranzo dopo il lavoro e una cena leggera prima di andare a letto. Tè e vodka sono le bevande più diffuse, entrambe consumate in grandi quantità (ma con conseguenze diverse).
    Camere singole
    Sono disponibili in numero limitato e in molti casi non felicemente ubicate, nonostante il pagamento del supplemento.
    Camere triple
    Di norma le camere triple non sono camere con 3 letti ma camere doppie con il letto aggiunto che può essere una branda o un divano letto.

  • QUOTA ADULTO IN CAMERA DOPPIA 1.180€
    • LA QUOTA COMPRENDE:
    – Bus GT per tutto il tour come da programma
    – Volo Aereo SUF-CRACOVIA-SUF con 1 bagaglio a mano e uno da stiva
    – 7 notti presso gli alberghi 3/ 4* stelle, nelle camere doppie e singole
    – Trattamento di pensione completa come da programma dalla cena del 1° giorno fino al pranzo dell’ultimo giorno (colazioni a buffet, pranzi nei ristoranti, cene negli alberghi da 3 portate, acqua minerale in caraffa inclusa)
    – Servizio accompagnatore parlante italiano per tutto il soggiorno in Polonia,
    – Guide per le visite come da programma (Varsavia, Santuario Czestochowa, miniera di sale a Wieliczka, Auschwitz, Cracovia e dintorni)
    – Assicurazione medico bagaglio RC
    – Kit del pellegrino
    – Auricolari Auschwitz 1, la miniera di sale con l`ascensore a risalita a Wieliczka ,
    • LA QUOTE NON COMPRENDE:
    – bevande ai pasti
    – ingressi non specificati in programma
    – mance
    – extra di carattere personale
    – quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”

  • CRACOVIA : Hotel tipo Best Western Premier 4* o simile
    CZESTOCHOWA : Hotel tipo Mercure Centrum ***
    VARSAVIA : Hotel tipo Arche Krakowska **** o simile